Prendo il Maitake per curare un sintomo e ne guarisco altri dieci!

Maitake Fungo Curativo Bruciagrassi

Alcune persone prendono il Maitake per ridurre il sovrappeso e nel frattempo, rafforzano il fegato o la circolazione o si liberano dall’acne.

Il maitake ha 4 poteri unici, che si svolgono almeno 10 azioni importanti ed evidenti che danno benefici nell’organismo contemporaneamente.

I suoi poteri operano contemporaneamente, con azione curativa se ci sono sintomi o preventiva se non ci sono sintomi.
Esempio se l’intestino soffre di gonfiori libero dai gonfiori, se la digestione è lenta la rendo più veloce. Se la pelle ha acne odermatite, o se è invece da impura, il maitake agisce come antiinfiammatorio o come depuratore, secondo l’esigenza della pelle.

Maitake generosamente con i suoi  poteri si occupa insieme e con efficacia  delle necessità che ha il fegato, l’intestino, la pelle, il sovrappeso, l’immunità, il pancreas,  la prostata, la mammella, le energie, eliminano i radicali liberi, da tutto il corpo e dalla pelle che diventa più bella, fanno prevenzione antidiabetica, antifiammatoria, antinfluenzale, riducono i dolori.

L’azione antinfiammatoria depurativa di potenziamento della funzione o di cura con l’eliminazione di un sintomo si attiva.
E’ chiaro che quando il diabete non c’è, il maitake non abbassa la glicemia, perchè questo sarebbe un effetto colaterale, che non dà il Maitake. Il Maitake se non c’è il diabete, fa una prevenzione del Sistema metabolico legato alla glicemia, rendendo più forte tutti i diversi meccanismi, che sono molti e che vengono resi più efficienti. Se fossero una fabbrica si potrebbe dire che il Maitake fa una continua sorveglianza e manutenzione degli impianti e una continua verifica della qualità del prodotto che è sempre al top.

Il Maitake e anche i funghi curativi portano le funzioni dell’organismo al top, al massimo grado di bellezza forza ed efficienza. infatti sono nutraceutici, cioè con il nutrimento si prendono cura che il corpo funzioni al meglio.

Va ben chiarito che non hanno nulla a che vedere con i farmaci, che fanno un’azione e sempre quella. Nel diabete se abbassano la glicemia fanno quell’azione e vanno presi in un dosaggio preciso perchè, se, se ne prende poco non funzione e se se ne prende troppo la glicemia si abbassa troppo.

Il Maitake anche se ne prende molto non abbassa se non c’è bisogno. Se il farmaco abbassa il Maitake non aggiunge azioni che abbassa la glicemia.

Ma rafforza il macchinario e la qualità del corpo che probabilmebnte con dolcezza e delicatezza dà una miglior energia al reparto della fabbrica della glicemia e così piano piano ferma la malattia dei macchinari impedendo o limitando il loro continuo danneggiarsi e poi dopo un mese o due o tre il reparto glicemia che ha svolto buone manutenzione comincia a produrra meno alterazione per cui piano piano la glicemia comincia come una barca a vela diretta verso la malattia, fa una virata e torna in dietro verso la salute. Ma piano piano dando il tempo al medico ed al paziente di seguire il percorso verso meno sintomi e quindi verso la minor patologia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha loading...