M. di Parkinson: Agaricus, Reishi ed Hericium sono efficaci il doppio

Hericium ripara il danno - Fungo Medicale

L’Agaricus
Ha una funzione diretta anti Parkinson perchè favorisce la produzione di dopamina, il neurotrasmettitore, che cominciando a diventare insufficiente, causa questa malattia.

Il Reishi e l’Hericium
Sono due importanti fattori per la vita della cellula nervosa. Preservano nelle funzioni e l’integritài dei neuroni, attraverso il processo di  nutrimento  e di sostituzione delle parti logorate o rovinate.

M. di Parkinson: Agaricus, Reishi ed Hericium sono efficaci il doppio
Fanno buona guardia con l’azione antiossidante. che difende dei radicali liberi sui centri nervosi che alterandosi danno il morbo di Parkinson.
Inoltre incrementando la dopamina, svolgono funzioni anti-Parkinson. Nel mio lavoro clinico, constato che Agaricus, Reishi ed Hericium stanno dimostrano la loro utilità, già nei primi tre mesi, riducendo il tremore e migliorando il movimento.

L’Agaricus, il Reishi e l’Hericium contrastano la causa profonda del  morbo di Parkinson
E’ infatti sempre più chiaro, che l’azione antiossidante sui centri nervosi è in grado di ridurre e contrastare l’evoluzione della malattia, perchè ne arresta anche la causa profonda, cioè il danno assestato dai radicali, che vengono prontamente arrestati.

Ed è veramente importante, potenziare l’azione antiossidante, perchè dopo i quarant’anni le nostre difese antiossidanti diventano insufficienti l’ossidazione dei nostri tessuti, delle nostre cellule e del nostro organismo è la causa che determina i processi d’invecchiamento e che apre la porta alle malattie.

Quindi, non prendere funghi curativi o altri antiossidanti, porta ad un graduale diminuzione di beenessere di solito tra i quaranta e i cinquant’anni, ad accumulo di tossine tra i cinquanta ed i sessant’anni, che ci porta prima malaesseri, malattie e poi ci abbandona verso le malattie e l’invecchiamento, che pensiamo sia naturale. Ma che naturale non è!

La causa profonda del  morbo di Parkinson: i radiacli liberi
La causa del morbo di Parkinson, che è dovuta alla degenerazione di alcune parti del cervello (i nuclei della base e la sostanza negra), secondo autorevoli ricercatori è dovuto all’azione dei radicali liberi, che negli anni rovinano questi centri nervosi. I radicali liberi sono il motore del danno delle cellule che si induriscono, si deformano e cominciano a funzionale sempre un po’ peggio fino a quando si avverte, anche dopo anni il sintomo o la malattia, che oramai è diventata cronica.

I radicali liberi gradualmente danneggiano i neuroni di questi centri nervosi,  che piano piano perdono le funzioni di controllo sul tremore e sui movimenti, che nel progredire della malattia tendono ad accentuare i tremori ed il blocco sempre più.

Antiossidanti e longevità
Basta guardare in Giappone o chi conserva la salute con serietà ed impegno, seguendo quelle regole sane antiche come il mondo.
E oggi in più, come nei tempi antichi hai a disposizione l’Agaricus il fungo della longevità.

Cordialmente
Walter Ardigò

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha loading...