Micoterapia “le virtù dei funghi curativi”

Funghi Micoterapia

I funghi con potenzialità medicinali

Tra i funghi medicinali con potenzialità interessanti una decina di questi sono i più conosciuti, come ad esempio Shiitake, Reishi, Matake, Agaricus blazei Murril e Cordyceps, che anche in Italia, stanno cominciando a farsi conoscere nel campo del benessere e della salute.
* In realtà, negli ultimi 20 anni sono stati condotti diversi studi scientifici che ne dimostrano la validità. Ne portiamo alcuni a titolo esemplificativo.

I funghi più usati

In micoterapia si utilizzano diversi tipi di funghi. Alcune caratteristiche di base sono comuni a quasi tutti e danno importanti benefici in modo molto simile: aumentano le difese dell’organismo, favoriscono la depurazione, migliorano la circolazione, smaltiscono tossine e grassi, stimolano i processi digestivi e regalano energia. Oltre a queste caratteristiche di base, ciascun fungo, agisce in modo mirato su singoli settori perchè ha un’azione più spiccata degli altri in determinati campi. Ecco i funghi principali e le loro caratteristiche più significative.

Agaricus blazei Murril (ABM): agisce soprattutto stimolando le difese immunitarie. È ottimo contro le allergie e le infezioni batteriche e virali, anche recidive (come le candide). Inoltre, protegge il fegato e favorisce la riduzione del peso corporeo.
Auricularia: è un alleato della circolazione arteriosa e venosa, per questo è utile in tutte le malattie che possono causare complicazioni a carico della circolazione di particolari distretti del cuore (come il diabete che mette a rischio la circolazione dell’occhio o del piede). Determinando vasodilatazione, contribuisce a ridurre la pressione alta e ad alleviare il lavoro del cuore.
Cordyceps: aumenta il vigore sessuale e l’energia fisica. Può aumentare la carica vitale anche del 30-40%. In Oriente viene usato moltissimo dagli atleti per aumentare le prestazioni sportive (non è una sostanza dopante). È utile contro la stanchezza, la depressione, l’insonnia, e in convalescenza.

Maitake: è ottimo per perdere peso. Brucia i grassi, perchè aumenta il consumo di grassi e limita il consumo di zuccheri, andando a ridurre il tessuto adiposo. ostacola la duplicazione di virus e batteri. Può essere usato per controbattere gli effetti secondari della chemioterapia, i deficit delle difese immunitarie, lo stress.

Polyporus: Inoltre, ha azione drenante e aiuta a combattere gli accumuli di liquidi e la ritenzione.
Pleurotus: è ricco di Lovastatina, principio attivo, che è in commercio in un farmaco e che la Lovastatina fa parte delle statine, categoria di sostanze simili, che sono in commercio come farmaci usati contro il colesterolo. Il Pleurotus aiuta, dunque, a combattere gli accumuli di colesterolo delle arterie in modo naturale, senza effetti collaterali. Inoltre aumenta il colesterolo HLD “detto buono” ed è efficace anche contro gli alti livelli di trigliceridi.

Reishi: difende l’organismo dalle allergie, aumenta la vitalità ed è un ottimo antistress. Inoltre, depura la pelle e rende più belli i capelli. Le donne orientali lo usano molto come cosmetico.

Shiitake: è amico dell’intestino . Infatti, nutre i batteri buoni, i fermenti lattici, che si moltiplicano ed elimina quelli dannosi. Inoltre, depura il fegato, combatte il colesterolo e fa bene alle ossa e ai denti.
Articolo scritto da dott. Walter Ardigò

e dallo Staff di Funghi energia e salute

  • Nessun Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha loading...