Diabete Tipo 1: Reishi, Agaricus, Shiitake e Cordyceps sono molto utili

Funghi curativi e Diabete Tipo 1

Il caso
Giovanni ha 9 anni ed è affetto da due anni da diabete tipo 1. Il diabete mellito di tipo 1 è una malattia autoimmune, nella quale si formano auto-anticorpi diretti contro le cellule B pancreatiche, che producono insulina. Di solito quando hanno distrutto metà delle cellule B pancreatiche, che producono insulina comincia la vita da malato cronico di Giovanni.

Giovanni a 9 anni è già un paziente cronico. Non può mangiare nulla di quello che i suoi compagni di scuola mangiano, panini, pagnottine, caramelle da due anni. Ma non può nemmeno fare sport per paura di trovarsi a dover fronteggiare una crisi di ipoglicemia. E’ un bambino, ma ha già dei modi di autocontrollo che assomigliano a quelli degli adulti.

Giovanni sa che deve curarsi assumendo I’insulina, per tutta la vita. La carenza, che attualmente non è ancora assoluta, ma di solito porta ad una insulino-deficienza assoluta. I genitori preoccupati per questa prospettiva hanno cominciato a cercare qualche possibilità nel mondo delle cure naturali.

Giovanni ha gli auto-anticorpi, tipici del diabete tipo 1.

Negli esame del sangue sono presenti gli anticorpi anti-GAD-65 specifico del pancreas (enzima glutammato-decarbossilasi isoenzima 65), gli autoanticorpi  anti-ICA (cellule delle isole pancreatiche), e gli autoanticorpi anti-IA-2 (tirosina-fosfatasi IA-2) e gli autoanticorpi (IAA) anti-insulina.

Giovanni ha cominciato a prendere Reishi, Agaricus e Maitake: la formula “Immunità Super”. E’ da anni la formula, che ho messo a punto e negli anni collaudato con ottimi risultati sia nelle malattie allergiche, sia nelle malattie autoimmuni. Ho tolto lo Shiitake, che ho sostituito con il Maitake, perchè hanno un’azione quasi simile a livello intestinale nel ripristino dell’ambiente, mentre sul metabolismo del glicosio è il più indicato perchè svolge molte azioni che riducono l’iperglicemia, contrastando sia i sintomi, sia le cause del diabete. Ho aggiunto anche il Cordyceps, per la sua buona efficacia nel diabete.

Come agiscono: Reishi, Agaricus, Shiitake e Cordyceps

Come nelle altre malattie auto-immuni l’azione immuno-stimolante del Reishi, aiutata dal’azione immuno-stimolante dell’Agaricus ha eliminato gli auto-anticorpi.

Lo Shiitake con la sua azione immunostimolante nell’intestino ha potuto ricostruire le condizioni per un ambiente intestinale adeguato. Il secondo aspetto riguarda l’intestino, che in realtà è il primo perchè è dalla Sindrome dell’intestino permeabile, cioè dall’infiammmazione intestinale, da cui passano nel sangue le sostanze che hanno dato origine agli anticorpi patologici.Così gradualmente in quattro mesi gli auto-anticorpi non sono più stati prodotti ed il pancreas non ha più subito l’attacco autoimmune.

Dopo quattro mesi gli autoanticorpi non c’erano più. E dopo altri quattro mesi, il medico diabetologo ha diminuito l’insulina.

I genitori di Giovanni sono pieni di gioia e di speranza che il miglioramento continui e anche che in un anno, possa ulteriormente migliorare e forse anche risolvere tutto. Ma anche se rimanesse così sarebbe un successone.

Cordialmente
Walter Ardigò

Prodotti Collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha loading...